La stagione fredda

Quando inizia la stagione fredda è bene dedicare alla pelle del viso una attenzione mirata.

Il freddo e gli agenti atmosferici agiscono sulla pelle provocando arrossamenti e screpolature.
Infatti, le basse temperature provocano una vasocostrizione, ossia la chiusura dei capillari, che rallenta il normale apporto di sangue e ossigeno alla cute; inoltre, il metabolismo rallenta e diminuiscono le protezioni contro i fattori aggressivi, la barriera superficiale formata da acqua e sebo (il film idrolipidico) si altera e si indurisce, provocando delle micro-lesioni, arrossamenti e screpolature dell’epidermide stessa.

Da non sottovalutare i passaggi dal freddo al caldo, che provocano alterazioni dovute al rapido rigonfiamento del capillari del viso, i quali dilatandosi fanno affluire una maggiore quantità di sangue.
Col trascorrere del tempo i vasi sottili possono perdere la loro fisiologica elesticità, rimanedo dilatati o rompendosi; i capillari evidenti diventano l’inestetismo comunemente chiamato couperose.

Per difenderci dal freddo è bene nutrire quotidianamente la pelle con prodotti specifici, consigliati personalmente da personale qualificato estetico, in quanto un prodotto non idoneo a un specifico tipo di cute può risultare non solo inefficace, ma anche dannoso.

ALCUNI CONSIGLI

IDRATARE & NUTRIRE
L’idratazione quotidiana è fondamentale, importante richiedere al personale competente uno skin-test per farti consigliare il prodotto corretto per la propria pelle.
Oltre ai prodotti di uso quotidiano è bene utilizzare anche delle creme solari protettive, soprattutto quando ci si trova in luoghi innevati, ma anche per una passeggiata all’aria aperta, infatti, l’effetto dei raggi solari si ripercuote sulla nostra cute in ogni stagione dell’anno.
La pelle deve essere anche nutrita, in modo tale da creare una barriera.
Le creme nutritive fanno sì che il film idrolipidico rimanga intatto a difesa dell’epidermide.

PROTEGGERSI CON I CIBI
Una corretta alimentazione aiuta il nostro organismo a mantenere intatte le barriere difensive della cute. Frutta e verdura forniscono un ottimo apporto di vitamine e minerali, che favoriscono il corretto irrobustimento della pelle.
La vitamina C fa sì che aumenti l’elasticità dei vasi capillari, la troviamo negli agrumi e nel kiwi, come pure nel peperone e nelle verdure a foglia verde.
Importanti anche gli antocianosidi contenuti nei mirtilli e nei frutti di bosco in genere, aiutano a prevenire l’eccessiva dilatazione dei capillari.
La vitamina A è un valido aiuto per il rinnovamento della cute, dunque yogurt e formaggio, per stimolare il ricambio cellulare.
Da non dimenticare il giusto apporto di liquidi, acqua e tisane depurative sono utilissime al nostro organismo.
Insomma, un’alimentazione varia e ricca di frutta e verdure, accompagnata dalla quotidiana cura estetica della pelle, fa sì che il nostro viso sia sempre più luminoso e uniforme .

L’AMBIENTE
Da non sottovalutare l’ambiente in cui lavoriamo e viviamo, un umidificatore è ideale per rendere l’aria meno secca e, dunque, anche la nostra pelle.
Per favorire una migliore cura estetica è consigliato un periodico idromassaggio.

PURIFICARE LA PELLE
Per aiutare la pelle è fondamentale la pulizia profonda della stessa.
Potete fare una maschera purificante a settimana, però per preparare il viso alla stagione fredda è bene provvedere con delle sedute specifiche.
Gli agenti atmosferici, le polveri e lo smog non agiscono solo a livello superficiale, ma penetrano l’epidermide provocando l’ostruzione dei pori.
Delle sedute di pulizia profonda preparano la pelle a meglio assorbire le sostanze nutritive e idratanti, inoltre riequilibrano la naturale respirazione, a favore di un aspetto luminoso e salutare.