Massaggio linfodrenante

Questa tecnica di massaggio ha lo scopo di drenare i liquidi in eccedenza.

La circolazione tessutale è d’importanza vitale perché assicura l’apporto di ossigeno e di nutrimenti e lo smaltimento dell’anidride carbonica e dei rifiuti metabolici.

linfo1Il massaggio linfodrenante ha un effetto drenante dei liquidi eccedenti, conserva l’equilibrio idrico negli spazi interstiziali, evacua i rifiuti provenienti dal metabolismo cellulare, favorendo il deflusso dei liquidi in eccesso nei tessuti, verso i condotti linfatici, per ottenere così una rigenerazione dei tessuti in questione.

Quando la pressione tessutale aumenta a causa dell’acqua infiltratasi nel tessuto dermico, il sovraccarico idrico ostacola la circolazione del sangue e di conseguenza gli scambi metabolici.

Gli scambi metabolici, vale a dire l’insieme delle trasformazioni fisico-chimiche che hanno luogo nell’organismo per provvedere ai bisogni di energia, alla formazione, alla conservazione e al restauro dei tessuti, all’elaborazione di certe sostanze come ormoni, enzimi, anticorpi che costituiscono l’atto della nutrizione.
La regolarità di questi scambi è indispensabile ai tessuti perché li mantiene in vita.

La diminuzione della pressione tessutale, ottenuta con l’evacuazione e il drenaggio dell’acqua che li inibisce in misura eccessiva, otterrà l’effetto di facilitare gli scambi metabolici e quindi la nutrizione dei tessuti stessi.


linfodrenante